Bussola

Mediatore

Sommario

Inquadramento | I requisiti del mediatore | Il ruolo del mediatore | I limiti allo svolgimento dell'incarico di mediatore | La nomina del mediatore | Gli obblighi del mediatore | Riferimenti |

 

Il mediatore è la figura centrale di ogni procedimento di mediazione. Con l'introduzione nell'ordinamento italiano del procedimento di mediazione per il tramite del d.lgs. n. 28/2010 è stato disegnato uno strumento per la risoluzione delle controversie civili e commerciali al di fuori delle aule dei tribunali. Il legislatore sta tentando di deflazionare il contenzioso per il tramite di procedure ADR che dovrebbe essere in grado di limitare il numero di controversie portate all'attenzione dell'autorità giudiziaria ordinaria. Come detto, la figura centrale di ogni procedimento di mediazione è costituita dal mediatore il quale, come meglio si evidenzierà in seguito, pur non avendo alcun potere decisionale è stato sottoposto a stringenti vincoli e requisiti di onorabilità e professionalità, fino ad oggi mai richiesti ai soggetti coinvolti nell'ambito degli strumenti alternativi di risoluzione delle controversie: al riguardo basti evidenziare che l'unico requisito da sempre richiesto agli arbitri è quello della maggiore età e della capacità di intendere e di volere. Il mediatore può operare solamente all'interno degli organismi di mediazione riconosciuti dal Ministero della giustizia a seguito di domanda presentata presso tali organismi e per non più di cinque organismi. In sede di...

Leggi dopo