Bussola

Litispendenza e connessione nella disciplina eurounitaria

13 Ottobre 2020 |

Sommario

Inquadramento | Definizioni e fonti normative: litispendenza, connessione e pregiudizialità | Litispendenza e connessione eurounitarie in materia civile e commerciale (intra UE ed extra UE) | Litispendenza e connessione eurounitarie in materia di famiglia e successioni | La convenzione dell'Aja sul riconoscimento dei giudicati stranieri (cd Convenzione Judgments) e le prospettive de iure condendo nell'ambito dei lavori della Conferenza dell'Aja di diritto internazionale privato | Riferimenti |

 

Il sistema processuale europeo, accanto alle norme sulla giurisdizione dei giudici europei e sul riconoscimento ed esecuzione delle relative sentenze, si è dotato anche di regole che attribuiscono rilevanza alla contemporanea pendenza di più processi innanzi a giudici appartenenti a diversi Stati membri, o fra un giudice europeo e uno appartenente ad uno Stato terzo, allorché detti processi si celebrino fra le stesse parti ed abbiano ad oggetto questioni identiche o connesse (sul piano soggettivo e/o oggettivo). Gli istituti della connessione e della litispendenza eurounitarie trovano la loro collocazione sistematica in alcuni regolamenti adottati sulla base delle previsioni dell'art. 81del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea (TFUE), come modificato dal Trattato di Lisbona del 13 dicembre 2007, norma che ha codificato il concetto di cooperazione giudiziaria nelle materie civili e commerciali con implicazioni transnazionali; il nucleo fondamentale dell'art. 81 TFUE verte attorno al principio di reciproco riconoscimento delle decisioni giudiziarie ed extragiudiziali, legittimando altresì l'intervento europeo per “l'adozione di misure intese a ravvicinare le disposizioni legislative e regolamentari degli Stati membri”. Sulla scorta di tale base normativa sono quindi st...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento