Bussola

Litispendenza

26 Ottobre 2017 |

Sommario

Il doppio significato del termine “litispendenza” | La litispendenza in senso stretto | La nozione di identità della causa | La litispendenza parziale | La prevenzione | La declaratoria di litispendenza e la relativa impugnazione | La litispendenza internazionale | La litispendenza comunitaria | Guida all'approfondimento |

 

Il termine litispendenza può avere due distinti significati. In primo luogo, indica la pendenza della causa, la quale va individuata nel giorno in cui viene notificato l'atto di citazione per quel che concerne il rito ordinario (e, in genere, per tutti processi che iniziano con tale atto introduttivo).   In evidenza La determinazione della pendenza del procedimento va individuata più precisamente non nel giorno di consegna del plico all'ufficio postale, ma a quella successiva di perfezionamento del procedimento di notificazione e, dunque, con la consegna dell'atto al destinatario. Il criterio cd. della scissione soggettiva degli effetti della notificazione della citazione opera, invero, ad un fine completamente diverso, ovvero per evitare decadenze non addebitabili al notificante (Cass. civ., sez. VI, 14 aprile 2017, n. 9712; Cass. civ., Sez. Un., 6 novembre 2014, n. 23675).   Per i processi che iniziano con ricorso, invece, si ha riguardo alla data in cui l'atto introduttivo viene depositato nella cancelleria del giudice adito. In ogni caso, la litispendenza cessa col passare in giudicato della sentenza che definisce il giudizio, sia essa o meno di merito. In secondo luogo, il termine litispendenza indica il fenomeno in cui si vengono a trovare due processi aventi ad ogge...

Leggi dopo