Bussola

Inattività delle parti

03 Ottobre 2018 |

Sommario

Inquadramento | L'estinzione del giudizio per inattività delle parti | Regime dell'estinzione | L'inattività delle parti e le decadenze processuali | Riferimenti |

 

Il processo civile soggiace al cd. principio di impulso di parte. La tematica della necessità o meno che l'inizio e la prosecuzione del processo siano retti da un costante impulso di parte e non siano rimessi all'impulso ufficioso costituisce una scelta legislativa ispirata alle esigenze pubblicistiche di contenimento dei tempi di durata del processo, di deflazione del contenzioso e, a monte, di responsabilizzazione delle parti processuali, alla cui libertà di iniziativa e autodeterminazione processuale viene affidato l'iter del giudizio. In questa prospettiva, va analizzato l'istituto dell'estinzione del processo collegata all'inattività delle parti, ovvero al mancato compimento di un atto processuale di impulso che, in quanto essenziale all'iter processuale,deve essere posto in essere nei termini e con le modalità prefissate dal legislatore. L'inattività delle parti può essere deliberata (giacché ad esempio le parti abbiano trovato un accordo in via stragiudiziale) o frutto negligenza (ove, ad esempio, una parte ometta il compimento di un atto di impulso sottoposto a rigorosi termini di decadenza): in ogni caso, ad essa consegue la conclusione del giudizio in via anticipata senza che venga pronunciata la sentenza definitiva (con effetti diversi a seconda del grado di giudizi...

Leggi dopo