Bussola

Giuramento decisorio

24 Gennaio 2017 |

Sommario

Inquadramento | Deferimento | Formula | Riferimento | Revoca della delazione | Prestazione: 1) modalità | Segue: 2) effetti | Riferimenti |

 

Il giuramento è una prova costituenda – la cui disciplina è ripartita tra il codice civile ed il codice di procedura civile -  all'esito dell'espletamento della quale il giudice decide la controversia ritenendo accertati i fatti oggetto delle dichiarazioni pro se del giurante. Questa definizione, sebbene di carattere generalissimo, rende peraltro immediatamente ragione della comune opinione per la quale il giuramento si pone agli antipodi della confessione, la cui efficacia probatoria legale dipende, invero, dalla regola d'esperienza in base alla quale, nell'ipotesi in cui un soggetto dichiari l'esistenza di fatti a sé sfavorevoli, è molto probabile che tali fatti siano veri. In particolare, il giuramento decisorio è un mezzo di prova finalizzato alla decisione della causa rimesso ad un'iniziativa di parte, poiché, in totale armonia con il principio dispositivo, è una parte che lo deferisce all'altra per farne dipendere la decisione, totale o parziale, della controversia. Ciò rende ragione dell'opinione secondo cui, in realtà, il giuramento in questione costituisce strumento di decisione della causa e ciò, in particolare, nelle ipotesi in cui alla parte che effettua il deferimento non resti che tale strumento per dimostrare il fondamento dei fatti allegati non avendo a disposi...

Leggi dopo