Bussola

Foro erariale

28 Giugno 2017 |

Sommario

Inquadramento | Cause nelle quali è parte un'amministrazione dello Stato | Giudice competente quando lo stato è attore e quando è convenuto | Controversie di lavoro | Controversie tributarie | Riferimenti |

 

L'art. 25 c.p.c. per le cause in cui è parte un'amministrazione dello Stato prevede la competenza del giudice del luogo ove ha sede l'ufficio dell'avvocatura dello stato nel cui distretto si trova il giudice che sarebbe competente secondo le norme ordinarie. Mentre quando l'amministrazione dello stato è attrice il giudice competente si determina secondo le regole ordinarie, invece, quando l'amministrazione è convenuta, questo distretto si determina con riferimento al giudice del luogo in cui è sorta o deve eseguirsi l'obbligazione, o in cui si trova la cosa mobile o immobile oggetto della domanda. La regola del c.d. foro erariale prevede una competenza funzionale e inderogabile, a tutto vantaggio delle amministrazioni dello stato, e determina una deroga generale, anche se non assoluta, alle regole ordinarie sulla competenza per territorio. Si tratta, pertanto, di un foro speciale fondato su di un criterio soggettivo e contenente una regola di favore per l'amministrazione dello Stato; l'art. 25 c.p.c. è, pertanto, norma relativa alla difesa e rappresentanza dello Stato in giudizio e in questo senso va coordinata con le disposizioni di cui al R.D. 30 ottobre 1933, n. 1611 relativo anch'esso alla rappresentanza e difesa dello Stato in giudizio. Dal combinato disposto degli artt. ...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Focus

Focus

Su Foro generale della persona fisica

Vedi tutti »