Bussola

Esecuzione in forma specifica

Sommario

Inquadramento | Le situazioni soggettive tutelabili | Le condizioni e i presupposti processuali dell'azione esecutiva in forma specifica | L'oggetto degli obblighi da eseguire | Gli obblighi di pati | L'individuazione delle modalità dell'esecuzione in forma specifica | Casistica |

 

Attraverso l'esecuzione forzata in forma specifica l'ordinamento attua in via coattiva la ricostituzione diretta ed integrale dell'interesse sotteso alla situazione giuridica soggettiva violata: in conseguenza di tale restaurazione il diritto violato non subisce una trasformazione oggettiva, così come avviene nell'espropriazione - in cui il soddisfacimento del credito si realizza attraverso la liquidazione di beni del patrimonio del debitore -, ma conserva la sua originaria identità, nel senso che vi è coincidenza tra il diritto soddisfatto e il diritto oggetto dell'esecuzione. L'esecuzione in forma specifica è disciplinata in parte nel libro VI del codice civile, agli artt. 2930-2933, ed in parte nel libro III, titolo III del codice di procedura civile, agli artt. 605-614. Tali disposizioni riguardano due distinte fattispecie, ossia l'esecuzione per consegna e rilascio e l'esecuzione degli obblighi di fare e di non fare.   In evidenza  Nonostante la collocazione sistematica tra le norme dedicate all'esecuzione in forma specifica, esula dalla disciplina dell'esecuzione forzata l'art. 2932 c.c., il quale regola un'azione di cognizione di natura costitutiva.   Attraverso la prima di tali tipologie di esecuzione il titolare del diritto leso ottiene, all'esito di una modificaz...

Leggi dopo