Bussola

Eccezioni di transazione

03 Aprile 2016 |

Sommario

Inquadramento | La transazione oggetto di eccezione | La cessazione della materia del contendere | La deduzione dell'avvenuta transazione ad opera di una sola parte | Eccezioni in senso lato ed eccezioni in senso stretto | Le questioni poste all'interprete dall'eccezione di transazione | Una regola suscettibile di giustificare il contrasto | Eccezione di transazione nel giudizio di appello | Eccezione di transazione nel giudizio di legittimità | Gli effetti sulle spese processuali | Riferimenti |

 

L'eccezione di transazione introduce nel processo un evento di fatto, costituito dall'essere intervenuto un accordo tra le parti che ha risolto la controversia sottoposta alla cognizione del giudice. La deduzione avente ad oggetto questo intervenuto accordo fa valere nel giudizio un evento, in genere maturato al di fuori da esso, che si risolve nell'essere stati composti i contrastanti interessi delle parti, per effetto di una loro intesa, di natura sostanziale. La composizione extragiudiziale degli interessi litigiosi si ripercuote sul processo come causa della sua successiva inutilità. La transazione comporta la superfluità della prosecuzione del giudizio, per esser venuto meno il motivo del contendere: e l'eccezione di transazione ha lo scopo di far dichiarare dal giudice l'avvenuta cessazione della materia del contendere.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento