Bussola

Dispositivo

30 Agosto 2018 |

Sommario

Inquadramento | Contenuto minimo e vizi del dispositivo | Contrasto tra motivazione e dispositivo | La correzione dell'errore materiale | Riferimenti |

 

Il dispositivo della sentenza contiene la risposta giurisdizionale alle domande formulate dalle parti nel corso del giudizio e concretizza l'effettività e la portata precettiva della pronuncia giudiziale. É, infatti, con il dispositivo che il giudice pronuncia, sinteticamente, la regola che governerà, tra le parti in causa, il rapporto dedotto in giudizio ed esterna il comando di accertamento, di condanna o costitutivo, a seconda dell'oggetto del giudizio. Anche se, come efficacemente sostenuto, nel dispositivo si concreta l'essenza volitiva della sentenza, tuttavia la portata precettiva del comando va ricercata nella lettura combinata del dispositivo in relazione alla motivazione attraverso l'interpretazione delle varie parti della sentenza le une per mezzo delle altre.     In evidenza Nell'ordinario giudizio di cognizione, l'esatto contenuto della sentenza va individuato non alla stregua del solo dispositivo, bensì integrando questo con la motivazione, nella parte in cui la medesima riveli l'effettiva volontà del giudice. Ne consegue che va ritenuta prevalente la parte del provvedimento maggiormente attendibile e capace di fornire una giustificazione del "dictum" giudiziale. (Nella specie, la Suprema Corte, a fronte di un dispositivo che rigettava l'appello avverso la sen...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Focus

Focus

Su Correzione degli errori materiali (procedimento per la)

La correzione del decreto ingiuntivo
di Alessio Luca Bonafine

Vedi tutti »

Contrasti giurisprudenziali

Contrasti giurisprudenziali

Su Correzione degli errori materiali (procedimento per la)

Vedi tutti »