Bussola

Decreto ingiuntivo (notificazione del)

30 Agosto 2017 |

Sommario

Inquadramento | Termine per la notificazione | Notificazione del decreto ingiuntivo | Pendenza della lite | Mancata notificazione del decreto ingiuntivo | Cenni sul procedimento per l'inefficacia del decreto ingiuntivo | Riferimenti |

 

L'art. 643 c.p.c. prevede che l'originale del decreto d'ingiunzione sia depositato, con l'originale del ricorso in calce al quale è scritto, nella cancelleria del giudice che l'ha pronunciato e che sia notificato per copia autentica all'intimato, unitamente alla copia autentica del ricorso, nei modi previsti dall'art. 137 ss. c.p.c.. Ai sensi dell'art. 644 c.p.c. la notificazione va effettuata entro sessanta giorni dalla sua pronuncia (novanta giorni se la notifica deve essere effettuata al di fuori del territorio della Repubblica), altrimenti il decreto ingiuntivo diventa inefficace. La ratio della sanzione de qua è ascrivibile sia alla necessità di evitare che perduri, a tempo indeterminato, l'incertezza in ordine al diritto del creditore, poiché in assenza di notificazione non può iniziare a decorrere il termine per proporre opposizione, sia alla convinzione che il trascorrere di un lungo periodo di tempo equivale a presunzione di abbandono del titolo (Cass., 23 agosto 2011, n. 17478). In ogni caso, l'inefficacia conseguente all'omessa notificazione non preclude, secondo il disposto dell'art. 644 c.p.c., la riproposizione della domanda.

Leggi dopo