Bussola

Decisione a seguito di trattazione scritta e mista

Sommario

Inquadramento | Trattazione scritta | Trattazione mista | Sostituzione del giudice unico dopo la rimessione in decisione della causa e nullità della sentenza | Applicabilità dell'art. 281-quinquies anche a procedimenti diversi da quello di primo grado innanzi al tribunale in composizione monocratica | Riferimenti |

 

L'art. 281-quinquies costituisce la riedizione, con alcuni adattamenti, degli ormai abrogati artt. 190-bis e 314 relativi alla decisione rispettivamente da parte del giudice istruttore in funzione di giudice unico e da parte del pretore a seguito di trattazione scritta.  A differenza del rito pretorile, in cui era lasciata al pretore la scelta tra un modello integralmente scritto e un modello integralmente orale, per le cause riservate alla decisione monocratica del Tribunale di primo grado è previsto che, qualora il giudice opti per la trattazione scritta, le parti possano chiedere al giudice la fissazione di un'udienza di discussione in alternativa al deposito delle memorie di replica. Dalla norma in commento e dal successivo art. 281-sexies, si desume dunque che il giudice, almeno di regola, dovrebbe disporre la trattazione scritta della fase decisoria, disponendo lo scambio delle comparse conclusionali e delle memorie di replica (e il successivo deposito della sentenza entro trenta giorni dalla scadenza del termine per il deposito degli atti defensionali finali), salvo che non ritenga opportuno ordinare la trattazione orale della lite con discussione delle parti in udienza e pronuncia immediata della disposizione e della concisa esposizione dei motivi in fatto e diritto de...

Leggi dopo