Bussola

Costituzione del contumace

Sommario

Inquadramento | La costituzione del contumace | La costituzione tardiva del contumace nel processo dinanzi al giudice di pace e in quello di appello | Le decadenze | La rimessione in termini | Riferimenti |

 

In generale, si ha processo contumaciale ove una delle parti ometta di costituirsi in giudizio, ovvero si costituisca in modo irregolare o nullo. La dichiarazione di contumacia di una delle parti non stravolge l'iter di svolgimento del giudizio, il quale continua secondo le regole sue proprie, salvo alcuni «correttivi» dettati dall'esigenza di tutelare il diritto di difesa della parte non costituitasi. Il contumace può costituirsi in ogni momento del processo, fino all'udienza di precisazione delle conclusioni e può sempre disconoscere, nella prima udienza o nel termine assegnatogli dal giudice, le scritture prodotte contro di lui. Il contumace costituitosi tardivamente, invece, non può compiere quelle attività rispetto alle quali siano già maturate preclusioni per le altre parti al momento della sua costituzione in giudizio, salvo che chieda e ottenga la rimessione in termini ai sensi dell'art. 294 c.p.c..  

Leggi dopo