Bussola

Copia informatica di atti e documenti

Sommario

Inquadramento | La copia informatica: tipologie e valore probatorio | Notifica della copia informatica |

 

L’introduzione del processo civile telematico e la conseguente possibilità o necessità di provvedere al deposito telematico degli atti ha portato gli operatori pratici a doversi confrontare con l’utilizzo di strumenti nuovi, con l’informatizzazione dei fascicoli, con la digitalizzazione dei dati. Il processo civile telematico è nato con il fine di rendere più celere ed efficiente lo svolgimento dei processi attraverso l’utilizzo degli strumenti telematici. Le principali funzionalità offerte dal processo civile telematico riguardano il deposito telematico degli atti, la consultazione telematica dei fascicoli e dei documenti in essi contenuti; le comunicazioni e notificazioni telematiche per il tramite della posta elettronica certificata; i pagamenti telematici relativi alle spese di giustizia, ai diritti e al contributo unificato, con valore liberatorio a favore del soggetto in nome del quale il pagamento è stato effettuato ed il deposito telematico degli atti giudiziari. Com’è noto il deposito telematico degli atti attualmente è obbligatorio solo per i cd. atti endoprocessuali, mentre per gli altri atti, tra cui quelli introduttivi, è lasciata alle parti la facoltà di scegliere tra il deposito cartaceo e quello telematico. Ciò comporta l’esistenza di un doppio fascicolo: carta...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Multimedia

Multimedia

Su Certificazione di conformità nel processo civile telematico

Vedi tutti »