Bussola

Contraddittorio

Sommario

Inquadramento | Il contraddittorio tra le parti | La sentenza della terza via | Contraddittorio differito | Riferimenti |

 

Uno dei principi centrali del processo civile è quello del contraddittorio, disciplinato dall'art. 101 c.p.c. oltre che dai i canoni del giusto processo civile ai sensi dell'art. 111 Cost. . Esso si compone in realtà di due diversi profili. Il primo è quello generale, in base al quale, e salvo che la legge preveda diversamente, al fine di pronunciare su una domanda, è necessario che la controparte sia stata citata in giudizio («il giudice, salvo che la legge disponga altrimenti, non può statuire sopra alcuna domanda, se la parte contro la quale è proposta non è stata regolarmente citata e non è comparsa»). Il secondo è stato aggiunto nell'ambito della riforma del 2009 (legge 18 giugno 2009 n. 69, art. 45), sulla scia di reiterate decisioni della giurisprudenza, e risponde alla necessità per la quale il contraddittorio deve essere garantito anche quando sia il giudice a rilevare una questione d'ufficio, che sia suscettibile di essere posta a fondamento della decisione.

Leggi dopo