Bussola

Consumazione dell’impugnazione

07 Novembre 2018 | ,

Sommario

Inquadramento | Principio della consumazione del potere di impugnazione. In genere | Consumazione del potere di impugnazione in sede di appello e di ricorso per cassazione | Impugnazioni incidentali e impugnazioni incidentali tardive | Principio di consumazione e appello incidentale | Principio di consumazione e ricorso per cassazione incidentale | Processo tributario | Non operatività del principio di consumazione dell'impugnazione |

 

Nel vigente ordinamento processuale civile è operante il principio generale della consumazione del potere di impugnazione, per effetto del quale, una volta che la parte abbia esercitato tale potere, non può successivamente introdurre nuovi e diversi motivi di censura, neppure sotto forma di impugnazione incidentale, anche se non sia ancora decorso il termine per impugnare in base agli artt. 325 e 327 c.p.c.. Il principio della consumazione del diritto di impugnazione risulta dettato per il giudizio di appello dall'art. 358 c.p.c. e per il giudizio di cassazione dall'art. 387 dello stesso codice. In taluni casi, di cui si dirà appresso, il principio non è, tuttavia, operativo.

Leggi dopo