Bussola

Consulente tecnico di parte

Sommario

Inquadramento | Termine per la nomina del CTP | Spese per la CTP | CTP e osservazioni alla CTU | CTP e motivazione della sentenza | Perizia stragiudiziale | Riferimenti |

 

Nel caso di nomina da parte del giudice di un Consulente Tecnico d'Ufficio (di seguito, CTU), e solo in tal caso, le parti possono nominare un Consulente tecnico di parte (di seguito, CTP) ai sensi dell'art. 201 c.p.c. La giurisprudenza di merito (cfr. Trib. Verbania, 17 febbraio 2010, in Giusto Proc. Civ., 2011, 845) e la dottrina, ritengono che possa essere nominato un solo consulente per parte; e la Corte Costituzionale ha dichiarato manifestamente infondata la questione di legittimità del citato art. 201 c.p.c., con riferimento agli artt. 3 e 24 Cost., nella parte in cui, allorché non sia disposta la consulenza tecnica d'ufficio, non viene consentito alle parti di nominare un proprio consulente (cfr. C.cost., ord., 13 aprile 1995, n. 124). Per la nomina del CTP, le parti non sono tenute a scegliere un professionista iscritto all'albo di cui all'art. 13 ss. disp. att. c.p.c., per l'evidente ragione che, stante il piano disposto letterale della norma, tale iscrizione è necessaria ai soli fini della nomina del CTU, non anche del CTP. Conseguentemente e sempre diversamente da quanto accade per il CTU, il CTP: non ha l'obbligo di prestare l'incarico ex art. 63 c.p.c., non può essere ricusato da controparte ex art. 192 c.p.c., non deve prestare giuramento ex art. 193 c.p.c.

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Focus

Focus

Su Compensi dei consulenti tecnici e degli altri ausiliari

Vedi tutti »

Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

Su Compensi dei consulenti tecnici e degli altri ausiliari

Vedi tutti »