Bussola

Competenza per territorio

02 Maggio 2017 |

Sommario

Inquadramento | Foro generale delle persone fisiche | Foro generale delle persone giuridiche | Foro facoltativo per le cause relative a diritti di obbligazione | Foro per le cause relative a diritti reali e ad azioni possessorie | Foro per le cause ereditarie | Foro per le cause condominiali | Foro per la cause relative alle gestioni tutelari e patrimoniali | Foro della pubblica amministrazione | Foro dell'esecuzione forzata | Foro relativo all'espropriazione forzata dei crediti | Foro relativo alle opposizione all'esecuzione | Foro stabilito per accordo delle parti | Riferimenti |

 

La competenza per territorio (riparto in senso orizzontale) si ha quando, individuato – tramite i criteri della materia e del valore – il tipo di ufficio cui proporre la domanda, si esamina quest'altro criterio. I criteri di competenza territoriale sono indicati in via generale dagli artt. 18 ss. c.p.c. nonché da altre disposizioni speciali.   In evidenza  Foro generale: per le persone fisiche residenza o domicilio del convenuto e se questi sono sconosciuti il luogo di dimora; per le persone giuridiche: luogo in cui esse hanno la sede o uno stabilimento o un rappresentante autorizzato a stare in giudizio. Fori speciali: sono utilizzabili solo per cause aventi determinati oggetti o soggetti. Si distinguono a loro volta in fori speciali facoltativi ossia che concorrono con il foro generale (ad esempio la previsione dell'art. 20 c.p.c. nelle cause relative a diritti di obbligazione) e fori speciali esclusivi ossia che escludono il ricorso al foro generale e a qualunque foro speciale (ad esempio nelle cause relative a diritti reali su beni immobili  ex art. 21 c.p.c.).

Leggi dopo