Bussola

Beni immobili (foro della cause relative a)

17 Agosto 2017 |

Sommario

Inquadramento | Foro competente per le cause relative a beni immobili | Azioni reali immobiliari | Foro per le cause in materia di locazione e comodato di immobili e di affitto di aziende | Foro per le cause relative al piantamento degli alberi e delle siepi | Foro per le azioni possessorie e di nunciazione | Riferimenti |

 

Il primo comma dell'art. 21 c.p.c., per le cause relative ai diritti reali su beni immobili, per quelle relative ad apposizione di termini e all'osservanza delle distanze nel piantamento di alberi o siepi o per le cause di sfratto per finita mezzadria e affitto a coltivatore diretto, come per quelle di finita locazione, indica come competente il giudice del luogo in cui si trova l'immobile; mentre per le azioni possessorie e nunciatorie è competente il giudice del luogo in cui è avvenuto il fatto denunciato.   In evidenza  La norma dell'art. 21 c.p.c. disciplina due tipi diversi di competenza: quella per le cause relative a diritti immobiliari, apposizione di termini e distanze in piantamenti, che è una competenza esclusiva ma derogabile, e quella per le controversie relative alle azioni possessorie e nunciatorie che godono del regime dell'inderogabilità della competenza fissata dall'art. 28 c.p.c.

Leggi dopo