Giurisprudenza commentata

Nelle cause scindibili per la riassunzione del giudizio interrotto è sufficiente l'iniziativa di una sola parte

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

La mancata riassunzione del giudizio a seguito di interruzione dello stesso da parte di tutte le parti, nel caso di cumulo di cause scindibili, non separate dal giudice, non determina l'estinzione parziale del giudizio per coloro che non hanno effettuato la riassunzione. Per la riassunzione del processo è necessaria, ma anche sufficiente, l'iniziativa di una sola delle parti interessate, realizzandosi attraverso di essa, una volta notificata alle altre parti, l'effetto della riattivazione dell'unico processo nei confronti di tutte.

Leggi dopo