Giurisprudenza commentata

La rilevabilità d'ufficio della nullità del patto di quota lite per “incongruità” del compenso

03 Febbraio 2020 |

Cass. civ.

Compensi degli avvocati

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

La questione in esame nella pronuncia in commento è la seguente: il giudice può sempre rilevare la nullità per carenza di congruità del patto di quota lite, con riferimento alla modifica dell'art. 45 del codice deontologico forense, che consente all'avvocato di pattuire «con il cliente compensi parametrati al raggiungimento degli obiettivi perseguiti», alla condizione, tuttavia, «che i compensi siano proporzionati all'attività svolta».

Leggi dopo