Giurisprudenza commentata

La residenza abituale del minore ed il principio di perpetuatio iurisdictionis nella determinazione della giurisdizione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni | Guida all'approfondimento |

 

Alla Suprema Corte viene chiesto se la residenza abituale del minore possa essere il criterio utile per determinare la giurisdizione nei casi in cui la domanda di divorzio sia connessa alle questioni di affidamento e mantenimento dei minori ed, in secondo luogo, quale sia il momento processuale in cui deve essere individuato il luogo in cui il minore ha la propria residenza abituale.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >