Giurisprudenza commentata

La notifica “diretta” della cartella esattoriale a mezzo del servizio postale da parte dell'agente della riscossione

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

La questione esaminata dalla Suprema Corte nella pronuncia in commento è relativa alla validità o meno della notifica cd. “diretta” della cartella esattoriale, effettuata a mezzo del servizio postale dall'agente della riscossione ex art. 26 del d.P.R. n. 602/73, qualora l'avviso di ricevimento sia stato sottoscritto dal portiere dallo stabile, che abbia ricevuto l'atto.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >