Giurisprudenza commentata

Arbitrato e impugnazione per violazione della legge sostanziale: le Sezioni Unite dicono no all'overruling

27 Febbraio 2019 |

Cass. civ.

Arbitrato

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Le soluzioni giuridiche | Osservazioni |

 

Le Sezioni Unite sono state chiamate a rispondere al quesito, se, con riguardo all'evolversi dell'interpretazione dell'art. 829 c.p.c., sia applicabile il principio del prospective overruling; se tale istituto sia estensibile alla legge sostanziale, quale, secondo l'ordinanza di rimessione, sarebbe reputata la regola dell'art. 829, comma 3, c.p.c. sull'impugnazione del lodo e, comunque, se sia applicabile la rimessione in termini per «causa non imputabile» al fine di neutralizzare la decadenza consolidatasi, con riguardo alla nuova interpretazione delle predette disposizioni, resa dal giudice di legittimità, che abbia radicalmente disatteso la precedente interpretazione letterale offerta dalla giurisprudenza di merito cui l'impugnante si era conformato.

Leggi dopo