Focus

Procedimento europeo per le controversie di modesta entità: questioni processuali nazionali e possibili soluzioni

Sommario

Il regolamento small claims in pillole | Questioni interpretative aperte. Il valore della controversia e il giudizio secondo equità | Segue. La nozione euro-unitaria di “oggetto della domanda” | Segue. La mediazione obbligatoria e la negoziazione assistita | Segue. Domanda estranea al campo di applicazione del regolamento | Segue. La domanda riconvenzionale | Segue. Preclusioni processuali e chiamata in causa di terzo | Segue. L'opposizione a decreto ingiuntivo europeo e il passaggio al rito delle small claims | Conclusioni | Guida all'approfondimento |

 

Il regolamento (CE) n. 861/2007, che istituisce un procedimento europeo per le controversie di modesta entità (“small claims”), mira a ridurre le differenze esistenti tra i diritti processuali nazionali dei singoli Stati membri dell'UE, seppur limitatamente ai crediti di importo non superiore a 5000 euro. Nell'analisi che segue si cercherà di mettere a fuoco le questioni che possono sorgere nel momento dell'innesto di tale normativa processuale europea nel nostro sistema nazionale, individuando possibili soluzioni interpretative che mitighino il silenzio del nostro legislatore.

Leggi dopo