Focus

Notifica del decreto di condanna ex Legge Pinto secondo la giurisprudenza costituzionalmente orientata della Cassazione

Sommario

Il differente regime rispetto a quello del ricorso monitorio ordinario | Inefficacia del decreto: possibilità di proporre l'opposizione ed oggetto della stessa | Decorrenza del termine per la notifica del decreto | Guida all'approfondimento |

 

Il comma 2 dell'art. 5 della legge c.d. Pinto stabilisce che il decreto che si è pronunciato sulla domanda di equa riparazione diventa inefficace se non tempestivamente notificato alla parte convenuta nell'indicato termine di trenta giorni dal deposito dello stesso in cancelleria, precisando, con una soluzione diversa da quella propria del procedimento per ingiunzione ex artt. 633 e ss. c.p.c., che l'inefficacia preclude la possibilità di riproporre la domanda in sede monitoria. Le radicali conseguenze dell'inefficacia del provvedimento monitorio sollevano delicate questioni interpretative in ordine all'omessa o tardiva notifica dello stesso.

Leggi dopo