Focus

La revocazione della sentenza per dolo della parte

Sommario

Il quadro normativo | Decorrenza del termine per l'impugnazione | Revocazione per dolo processuale e provvedimenti diversi dalle sentenze | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

Che si tratti di vizio della sentenza o di ingiustizia della decisione, la revocazione è strumento idoneo a provocare una revisione del processo, attraverso due fasi: una prima fase (rescindente) si conclude con una pronuncia che accerta o nega la sussistenza del vizio; una seconda fase (rescissoria), segue all'accertata presenza del vizio revocatorio e ha la finalità di sostituire la pronuncia «giusta» in luogo di quella viziata. Il primo motivo previsto dalla legge a fondamento delle istanze revocatorie, è la condotta dolosa di una delle parti ai danni dell'altra.

Leggi dopo