Focus

Irrilevanza della distinzione fra garanzia propria ed impropria ai fini dell'individuazione dei poteri conferiti mediante la procura alle liti

Sommario

Inquadramento | Le questioni giuridiche | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

Premesso breve cenno sulla chiamata in garanzia, viene rammentato che sino a tempi recenti la giurisprudenza di legittimità ha sempre distinto tra garanzia c.d. «propria» e garanzia c.d. «impropria» per vari effetti sul piano processuale.A seguire, viene evidenziato che, in forza di recente intervento delle Sezioni Unite della Suprema Corte di Cassazione, la suddetta distinzione è stata «definitivamente» accantonata quanto ai suddetti effetti, in particolare in tema di ampiezza dei poteri attribuiti al difensore mediante il conferimento della procura alle liti (artt. 83 e 84 c.p.c.).

Leggi dopo

Le Bussole correlate >