Focus

Incapacità a testimoniare: casistica, profili processuali e il vaglio critico nella giurisprudenza europea

Sommario

Premessa | Interesse del terzo che ne esclude la capacità a testimoniare | Casistica. Ipotesi nelle quali ricorre l'incapacità a testimoniare | Segue. Ipotesi nelle quali non sussiste incapacità a testimoniare | Profili processuali | Il problema della compatibilità del divieto con le garanzie europee dell'equo processo | In conclusione | Guida all'approfondimento |

 

La regola dell'incapacità a testimoniare sancita dall'art. 246 c.p.c. postula la sussistenza in capo al terzo di un interesse idoneo a giustificarne la partecipazione al giudizio in qualità di parte. Tuttavia il principio è inteso in senso rigoroso in giurisprudenza e, ponendosi evidentemente in astratto conflitto con il diritto alla prova dell'altra parte e, di qui, con il principio della parità delle armi tra le parti in causa, è stato oggetto di attento vaglio critico in dottrina e nella giurisprudenza europea.

Leggi dopo