Focus

Il tentativo obbligatorio di conciliazione nell'art. 8 della legge Gelli-Bianco

Sommario

Le principali peculiarità del tentativo obbligatorio di conciliazione medico-legale in materia di responsabilità sanitaria | L'inapplicabilità al processo penale e le altre esenzioni alla condizione di procedibilità | La competenza del giudice adito ai sensi dell'art. 696-bis c.p.c.: possibili interferenze con l'avveramento della condizione di procedibilità | L'alternatività tra consulenza tecnica preventiva e mediazione obbligatoria, nonché tra il rito sommario di cognizione e il rito ordinario | L'obbligatorietà della partecipazione e l'obbligo delle compagnie di assicurazione di formulare proposte |

 

La disciplina introdotta dalla legge Gelli-Bianco (l. 8 marzo 2017, n. 24) contempla all'art. 8 un tentativo obbligatorio di conciliazione in sede di consulenza preventiva che si ascrive alla nota tendenza a rendere il più possibile residuale il ricorso alla giurisdizione contenziosa.

Leggi dopo