Focus

Il “rigido” sistema delle preclusioni alla luce dei recenti interventi giurisprudenziali

Sommario

L'espressione “preclusioni” | Le preclusioni istruttorie nel processo civile per fasi: thema probandum e thema decidendum | Le preclusioni istruttorie nel processo ordinario di cognizione | La rilevabilità d'ufficio delle preclusioni istruttorie | Segue. Le preclusioni istruttorie nel rito sommario di cognizione | Segue. Le preclusioni istruttorie nel giudizio davanti al giudice di pace | Le preclusioni istruttorie nel rito lavoro: cenni | In conclusione |

 

Con l'entrata in vigore della l. n. 353/1990 il processo civile ordinario si è informato ad un rigido sistema di preclusioni, prima di allora conosciuto solo nel rito lavoro. Da quel momento il processo civile si è connotato per un sempre più stringente sistema di barriere e decadenze, nell'ottica della razionalizzazione, accelerazione e garanzia della “ragionevole durata del processo”. La difficoltà per gli operatori del diritto si radica nel fatto che le preclusioni sono altresì frutto dell'elaborazione giurisprudenziale, che è mutevole nel tempo, con la conseguenza che nuove preclusioni si formano anche in via interpretativa. Il presente contributo si pone l'obiettivo di fotografare lo stato attuale della materia anche alla luce della giurisprudenza formatasi al riguardo.

Leggi dopo