Focus

Il punto sul rito sommario di cognizione

Sommario

Inquadramento | Natura del procedimento | Introduzione del giudizio e costituzione delle parti. La chiamata in causa dei terzi | La chiamata in causa di terzi e la domanda riconvenzionale | La trasformazione del rito | Gli atti di istruzione e l'ordinanza conclusiva | Il giudizio di appello | Prospettive di riforma | Riferimenti |

 

Il Capo III bis è stato inserito nel libro IV dei procedimenti speciali dall'art. 51, comma 1, della l. n. 69/2009 e contiene gli artt. da 702-bis a 702-quater che disciplinano il procedimento sommario di cognizione, cosiddetto “a regime facoltativo”, che è stato poi oggetto delle novelle legislative introdotte dal d.lgs. n. 150/2011, che ha previsto l'obbligatorietà del procedimento sommario di cognizione per specifiche ipotesi e dal d.l. n. 132/2014, conv. con modif. dalla l. n. 162/2014, che ha espressamente previsto la conversione d'ufficio, da parte del giudice, dal rito ordinario a quello sommario, previa valutazione della complessità della lite e dell'istruzione probatoria.

Leggi dopo