Focus

Carenza di legittimazione a contraddire e difetto di titolarità passiva del rapporto controverso tra eccezioni e mere difese

09 Gennaio 2017 | Difese
Visualizzazione ZEN

Sommario

Legittimazione a contraddire e titolarità passiva del rapporto controverso | Il regime processuale del rilievo della carenza di legittimazione a contraddire | Il regime processuale del rilievo della carenza di titolarità passiva del rapporto controverso | Eccezione di carenza di titolarità del rapporto e contestazione dei relativi fatti costitutivi | In conclusione | Guida all'approfodnimento |

 

La legittimazione ad agire e a contraddire è una condizione dell'azione e coincide con l'ipotetica accoglibilità della domanda sotto il profilo soggettivo, derivante dal fatto che il diritto azionato è affermato come diritto di colui che propone la domanda e contro colui nei cui confronti la domanda è proposta. La differenza ontologica tra la legitimatio ad causam passiva e la titolarità passiva del rapporto controverso si traduce in un differente regime giuridico del rilievo processuale del relativo difetto.

Leggi dopo