Contrasti giurisprudenziali

Limiti all'abuso del processo con riferimento alla parcellizzazione delle pretese creditorie derivanti da un rapporto di durata o complesso

 

Nella giurisprudenza di legittimità si era formato un contrasto in ordine all'estensione della regola di infrazionabilità della domanda anche ai plurimi diritti di credito derivanti dal medesimo rapporto di durata o, comunque, da un rapporto complesso. Nel risolvere il contrasto le Sezioni Unite stabiliscono, in via di principio, la possibile parcellizzazione delle pretese creditorie ricadenti nel medesimo rapporto, salvo che, a fronte dell'iscrizione di tali pretese nell'ambito oggettivo di un possibile giudicato ovvero della loro genesi dallo stesso fatto costitutivo, difetti un interesse obiettivamente valutabile alla tutela processuale frazionata.

Leggi dopo