Homepage

Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

L’assenza del termine di prescrizione per portare ad esecuzione una decisione straniera e il concetto di ordine pubblico

22 Febbraio 2018

Trib. Milano

Trib. Milano, sez. III, ord., 18 ottobre 2017.pdf

Esecuzione delle decisioni in materia civile e commerciale (reg. ce n. 1215/2012)

Il tribunale di Milano si è occupato della mancata previsione del termine di prescrizione del diritto di portare ad esecuzione una sentenza di un paese estero ed i suoi rapporti con il concetto di ordine pubblico interno.

Leggi dopo
News News

Arbitrato: la disciplina transitoria del dimezzamento del termine “lungo” per impugnare

22 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Termini per l’impugnazione

All’impugnazione per nullità del lodo arbitrale introdotta dopo la novella dell’art. 327 c.p.c., che ha ridotto la durata del termine “lungo” da un anno a sei mesi, si applica il termine semestrale anche se il procedimento arbitrale ha avuto inizio prima dell’entrata in vigore della novella.

Leggi dopo
Focus Focus

Il pignoramento di stipendi e pensioni

22 Febbraio 2018 | di Alessandro Auletta


Pignoramento (forma ed effetti del)

In materia di pignoramento di stipendi e pensioni, l'art. 545 c.p.c. prevede eccezionali regimi di impignorabilità assoluta e impignorabilità relativa (o come è stato detto parziale). I commi 7 e 8 contemplano, poi, crediti in parte assolutamente ed in parte relativamente impignorabili.

Leggi dopo
La Bussola LA BUSSOLA

Errores in iudicando

21 Febbraio 2018 | di Francesco Terrusi

L'art. 360, n. 3, c.p.c. consente di impugnare con ricorso per cassazione le sentenze pronunciate in grado d'appello o in unico grado per violazione o falsa applicazione di norme di diritto.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Pluralità di procuratori: la notifica dell’appello può essere eseguita nei confronti di uno solo di essi

21 Febbraio 2018 | di Sergio Matteini Chiari

Cass. civ.

Notificazione in generale

La Suprema Corte si è occupata di stabilire se potesse considerarsi rituale la notifica dell’atto di appello ad opera dell’Istituto di credito soccombente in primo grado, eseguita nei confronti di uno soltanto fra i due difensori degli originari attori, aventi domicilio in due studi distinti.

Leggi dopo
News News

Procura alle liti non spillata: il giudice verifichi la “spillatura logica”

21 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Procura alle liti in generale

La congiunzione tra il foglio separato con il quale la procura è stata rilasciata e l’atto cui essa accede non richiede la necessità della cucitura meccanica. Ciò che conta è il contesto di elementi che consentano di conseguire una ragionevole certezza in ordine alla provenienza dalla parte del potere di rappresentanza ed alla riferibilità della procura stessa al giudizio di cui trattasi.

Leggi dopo
Quesiti Operativi Quesiti Operativi

Ordine di rilascio dell’immobile locato ex art. 700 c.p.c.: chi può iniziare il giudizio di merito?

20 Febbraio 2018 | di Mauro Di Marzio

Esecuzione per consegna e rilascio

Il conduttore riceve ricorso ex art. 700 c.p.c. da parte del locatore di un immobile uso non abitativo (ristorante) il quale invoca la clausola risolutiva lamentando che la ristrutturazione avesse modificato il bene locato e il pericolo del degrado e chiede il «rilascio provvisorio» o qualsiasi altro provvedimento. Il resistente si costituisce invocando il rigetto. Il tribunale accoglie il ricorso ordinando il rilascio (definitivo). L’avvocato della parte soccombente propone reclamo

Leggi dopo
Focus Focus

Il dies a quo per l’appello avverso l’ordinanza successiva alla chiusura dell’istruzione

20 Febbraio 2018 | di Barbara Tabasco

Ordinanza successiva alla chiusura dell’istruzione

In tema di impugnazione dell’ordinanza di cui all’art. 186-quater c.p.c. l’adempimento, da parte dell’intimato, degli oneri di notifica e di deposito della rinuncia alla sentenza, ai sensi del comma 4 della norma citata, fa sì che l’ordinanza stessa acquisti, dal momento del deposito, l’efficacia della sentenza impugnabile pubblicata, con conseguente decorrenza del termine annuale per l’impugnazione di cui all’art. 327 c.p.c., mentre, perché decorra anche il termine breve di cui all’art. 325 c.p.c., è necessaria una nuova notifica dell’ordinanza con l’attestazione del deposito in cancelleria della notifica della rinuncia all’emanazione della sentenza.

Leggi dopo
Giurisprudenza commentata Giurisprudenza commentata

Mediazione disposta dal giudice dell’opposizione a decreto ingiuntivo: è l’opponente a doversi attivare

19 Febbraio 2018 | di Giampaolo Di Marco

Trib. Torino

Mediazione e opposizione a decreto ingiuntivo

Il provvedimento in disamina si occupa della questione inerente l’individuazione della parte che, nel processo di opposizione a decreto ingiuntivo, è chiamata ad introdurre la mediazione, ove disposta dal giudice.

Leggi dopo
News News

Improcedibile il ricorso spedito a mezzo di corriere privato e depositato tardivamente

16 Febbraio 2018 | di Redazione scientifica

Cass. civ.

Ricorso per cassazione

In caso di spedizione del ricorso a mezzo di corriere privato, deve escludersi la possibilità di applicare in via analogica la previsione dell’art. 134, comma 5, disp. att. c.p.c. che consente l’invio al cancelliere della Cassazione a mezzo plico postale raccomandato, prevedendo che il deposito si abbia per avvenuto, a tutti gli effetti, alla data di spedizione dei plichi con la posta raccomandata.

Leggi dopo

Pagine